Modulo 1: Gestire le differenze individuali: una pluralitā di interventi

Introduzione

Questo modulo costituisce una sintesi introduttiva alla tematica della gestione delle differenze individuali in classe.

Dopo una premessa, che chiarisce a grandi linee l'approccio qui adottato alla questione (1A), si introduce il ruolo fondamentale del compito tra apprendimento e insegnamento, nel contesto di un clima di classe che condiziona in modo decisivo l'interazione tra i fattori in gioco (1B).

Nell'ambito delle differenze individuali, ci si concentra quindi in particolare sugli stili di apprendimento, di cui si delineano alcuni tratti fondamentali (1C), prima di esaminare pių in dettaglio alcune aree di stili (1D-1E).

La pluralitā di interventi auspicata dal titolo del modulo viene esemplificata attraverso l'analisi di una didattica variegata (in cui si adattano i compiti ai discenti, tramite la flessibilitā delle proposte del docente)(1F) e di una didattica strategica e metacognitiva (in cui si adattano i discenti ai compiti, tramite il potenziamento strategico della loro flessibilitā)(1G-1H). Una conclusione (provvisoria ...) apre la strada a nuove esplorazioni (1I).

Il modulo č organizzato in sezioni (A-I), ciascuna costituita da un breve testo corredato da immagini e seguita da un compito di riflessione, che invita il lettore a rielaborare quanto ha appena letto alla luce delle sue conoscenze ed esperienze. Si consiglia vivamente di eseguire questo compito, possibilmente confrontandosi con amici e colleghi.

 

N.B. I materiali di questo modulo sono basati sull'articolo "Gestire le differenze individuali. verso una pluralitā di interventi", Lingua e Nuova Didattica, Anno XXXII, No. 2, Aprile 2003.

 

Procedi alla Sezione 1A.

 

Home   Presentazione   Autoformazione   Collegamenti   Pubblicazioni   Rilassati ... con stile

 www.learningpaths.org   luciano.mariani@iol.it